Il Rotorgon

Il Rotorgon

MagikLoxol

Il Rotorgon è un dispositivo molto semplice che permette di rilevare l’energia eterica attraverso la rotazione di una rotella leggerissima. Il Rotorgon, così chiamato dal suo divulgatore e perfezionatore Ing. Carlo Splendore, funziona convertendo l’energia eterica del naturale flusso ambientale (detta Orgone), ma anche l’energia del campo energetico dei viventi (detta Aura), in una debolissima carica elettrostatica. La diversa distribuzione delle cariche tra l’armatura metallica e la rotella in materiale isolante, determina la rotazione della rotella per attrazione/repulsione. Per cominciare, si parte da un normale barattolo di latta, diametro circa 12- 14 cm. L’unica cosa davvero importante è che internamente non abbia alcun rivestimento la lamiera dev’essere nuda, attenzione perché a volte è presente una sottilissima pellicola trasparente, difficile da vedere.

 Il Rotorgon magikloxol-Page-1

 

Con l’aiuto di un paio di cesoie o di forbici robuste, tagliate il barattolo come in figura: la parte da togliere dovrebbe essere un po’ meno della metà, il fondo invece deve restare intero. E’ anche possibile realizzare separatamente il fondo e il lato, non ha importanza, ma qui darò le istruzioni come se fossero un tutt’uno. Per fare il taglio orizzontale lungo il fondo del barattolo ci si può aiutare con un apriscatole da cucina. Ora vi servirà un bullone con dado e rondelle, lungo 8-10 cm, diametro circa 5 mm. Il materiale non importa, può essere di ottone, bronzo, acciaio, alluminio, ecc. Con un trapano, oppure con un chiodo e un martello, fate un buco al centro del fondo del barattolo, infilateci il bullone con una rondella dal basso verso l’alto, infilate l’altra rondella e stringete il dado. Adesso prendete del cartone ondulato (quello degli scatoloni) e un pacchetto di cotone idrofilo (l’ovatta per medicazioni). Con questi dovrete foderare tutto l’esterno del barattolo, cioè il lato e il fondo. Verso l’interno c’è il cotone, all’esterno il cartone. Qui il fondo e il laterale sono mostrati separatamente per chiarezza, ma si possono applicare direttamente al barattolo. Teneteli assieme con dello scotch lungo i bordi. Una volta applicata l’imbottitura, dovrebbe apparire pressappoco come in foto. Questo è lo statore, ed è completo. Adesso viene la parte più delicata, dovrete realizzare il rotore. Servono un comune foglio di carta da stampante, forbici, colla, un mezzo spillo. Tagliate una rotella di carta del diametro di 2-3 cm meno di quello interno del barattolo, e tre striscioline larghe 3-4 mm, lunghe 6 cm circa. Tagliate
anche un cerchietto di circa 15 mm di diametro. Attaccate i tre raggi alla ruota e al cerchietto, in modo da formare un rotore conico, come in figura. Da ultimo infilate lo spillo nel cerchietto con la punta in basso, e bloccatelo con un po’ di colla in modo che resti ben dritto al centro. Anche il rotore è fatto. Da ultimo non resta che afferrare delicatamente il rotore per lo spillo, e appoggiarne la punta nell’incavo della punta del bullone. Se tutto è a posto la rotella girerà liberamente con un attrito veramente minimo. Il Rotorgon è completo. Per farlo funzionare al meglio, appoggiatelo non direttamente a terra, ma su un piccolo supporto non metallico (per esempio una scatoletta di cartone o plastica).

SI RINGRAZIA  Massimiliano Castellazzi  PER  AVERCI DATO IL PERMESSO DI INCORPORARE QUESTO VIDEO

MagikLoxol

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: