dal Manoscritto del Maestro DI MagikLoxol

I

https://altosole.files.wordpress.com/2010/10/magikloxol.gif

ANDAVO AVANTI

Andavo avanti con tentativi su tentativi nell’arte della Magia, ricercavo i Riti più antichi con la speranza di poter ricavare ciò che chiedevo in quel momento. Lettura su lettura, incanti, scongiuri di ogni sorta nulla portavano alcun risultato. Dopo diversi tentativi prolungati nel tempo la verità più amara, si presento al mio cospetto: “ la Magia non esiste! “ così abbandonai il tutto. Passato un anno dalla mia rinuncia, accadde un fatto al quanto imprevisto che mi riporto su la via della Magia. Era una giornata come tante, il sole era caldo nel mese di Giugno come mio solito eseguivo la mia camminata nei campi di ulivo per dare riposo al mio spirito. Fui incuriosito da un anziano che raccoglieva della resine di ulivo, la mia curiosità fu così intensa che chiesi all’anziano cosa serviva la resine di ulivo. Il vecchio in un primo momento mi diede un’occhiata scocciata ma fu breve perché subito dopo il suo volto da cupo s’illumino e con molta gentilezza mi mostro lentamente come si raccoglieva tale resine: “ prima recito una preghiera poi con la fronte si appoggio all’ulivo per qualche minuto per poi prelevare la piccola goccia di resine dal tronco ruvido “. Io osservavo tutto questo Rituale per cercare di comprendere ogni singolo significato occulto oppure popolare, già popolare perché avevo letto in passato che quel tipo di resine veniva usato come incenso dai contadini del mio paese come benedizione del buon raccolto. L’anziano con un gesto veloce si rivolto verso la mia persona con la mano destra tesa invitandomi nel prelevare dalla sua mano qualche granello di resine: “ tieni prendi questo viene usato come incenso di protezione nelle preghiere per le guarigioni “. Io subito incalzai il discorso chiesi se si diceva un’ orazione particolare una volta acceso tale incenso “ certo si prega con fede sicuro di essere ascoltato, dalla Magia Divina “. Con un po’ di timore chiesi se poteva rivelarmi tale invocazione. L’uomo ritorno scuro in volto e con un gesto da diffidente m’invito ad allontanarmi, io subito chiesi scusa per la mia insistenza, mentre mi allontanavo, dissi con voce alta: “ invocazioni…questa è Magia! La Magia non esiste! ”. L’anziano caccio un urlo tremendo alle mie spalle “ tutto è Magia ! ma non la Magia che cercate voi stupidi!”.Io ritornai sui miei passi mentre l’anziano si mise seduto su un masso “ Siediti che ti spiego “ passammo tutta la mattinata seduti e lui parlo, parlo così tanto della sua Magia che quasi non aveva più voce. Alcune note della Magia erano già state da me apprese in varie letture del passato, altre erano delle vere novità per le mie orecchie, alla fine del suo lungo parlare mi disse: “ La cosa più importante deve risiedere nel tuo animo, devi credere in ciò che fai, non aspettare sempre un risultato visivo dai tuoi Riti, perché il più delle volte riceviamo un aiuto spirituale e non materiale, quest’aiuto spirituale ci serve per progredire con più consapevolezza in questa nostra frazione di creato. Un tuo passo molto importante consiste nella creazione della tua Magia partendo da zero, da zero deve partire il tuo libro di Vita “ GRIMORIO “ una volta riempito il tuo libro di Vita dei Riti, Incanti, Ricette da te in prima persona sperimentati devi consacrarlo alla tua fede, al tuo punto fermo, al tuo credo di Mago solo così darai energia al contenuto del tuo “ GRIMORIO “, se non consacri il tuo libro di Vita i tuoi Riti, Incanti sono solo scritti senza energia, senza vita e questo uno dei segreti di un vero Mago “. Io ero immensamente grato per tutto ciò che con grande interesse le mie orecchie avevano udito dalla voce dell’anziano che senza pensarci su mi venne spontaneo abbracciarlo “ Grazie, grazie di cuore per questo piccolo chiarimento su la vera Magia “ il vecchio non oppose resistenza al mio abbraccio e subito disse: “ il tuo cammino sarà lungo pieno d’impedimenti non fermarti al primo intoppo devi essere forte” poi le nostre strade si son divise con la sera che discretamente era giunta.

https://altosole.files.wordpress.com/2010/10/magikloxol.gif

II

UNA SECONDA OPPORTUNITA’

Tutto il corpo emanava un’energia di benessere e serenità, dopo quel breve ma intenso incontro nei campi di ulivo. Non ricordavo di aver mai provato prima un’emozione così forte, quasi da poter toccare con mano le tante vibrazioni che aleggiavano attorno al mio essere e nella mia mente. Il passo si faceva sempre più veloce, la mia meta da raggiungere in tutta fretta era la mia abitazione, dovevo trascrivere tutte quelle gemme in piccoli fragili frammenti di sana sapienza su carta, non volevo farle svanire.

Giunto in stanza da letto girai nei cassetti dell’armadio nella ricerca di un quaderno e una biro. Ricordo che scrissi così tanto da provare un lieve dolore al polso, tale dolore rimase per quasi due giorni, ma ne valse la pena, perché fu proprio così che diedi il via alla stesura del mio “ GRIMORIO “.

Dopo l’incontro, passo un mese e più, io con speranza ritornavo spesso nei campi di ulivo andavo in cerca dell’anziano signore. Avevo preparato diverse domande da sottoporre alla sua attenzione, il mio desiderio principale era di poter ricevere le Orazioni di alcuni Riti e Incanti di cui nel suo tanto parlare della vera Magia aveva descritto i risultati eccellenti ottenuti nel tempo. Di fatti nel trascrivere su carta tutte le nuove informazioni su la sua Magia mi resi subito conto di non avere le varie Orazioni, avevo trascritto tutto il procedimento di un Rito senza l’anima il motore che serve per far partire la mia Magia.  In pratica passavo il mio tempo tra i campi di ulivo con la speranza di rincontrare il mio meccanico di fiducia per far partire la Magia.

Erano passati diversi mesi da quell’incontro così piacevole, pur non avendo avuto ancora la fortuna di rincontrare l’anziano signore mi recavo nei campi sia per la mia solita passeggiata e per raccogliere le resine di ulivo che usavo molto volentieri come incenso in casa. Ero cosi preso nel raccogliere un bel grumo di resine quando senti una voce provenire alle mie spalle “ ragazzo ! ragazzo ! “ io mi voltai molto velocemente, pensavo fosse il proprietario del terreno, quel terreno con quei gioiosi ulivi non era il mio, però amavo intrufolarmi senza far alcun danno per fortuna era l’anziano signore  che nel frattempo si era avvicinato con un abbraccio ricambiato con affetto.

 “ Ragazzo tutto bene ? “  “  Si grazie e voi tutto bene ? …vi cercavo“   “ Ora va bene, sono stato diciamo quasi in paradiso in questo periodo. “  “ In che senso? In paradiso. “  “ Il mio cuore malato …., dicevi che mi cercavi perché ? “  “ siete malato di cuore ? mi spiace veramente…si vi cercavo, speravo in un vostro aiuto nella stesura di alcuni Rituali di Magia “ .

Mentre si parlava l’anziano, si chino su una piantina e dopo aver mormorato qualcosa con un coltello di manico bianco, raccolse una parte di tale pianta, si giro verso di me e disse :  “ Vedi questa pianta, sai come si chiama ? “  “ no! Non saprei proprio, però non credo sia da mangiare “  “ Di fatti non si mangia, però in Magia è utilizzata per i suoi poteri… molto utile “  “ Capisco, quindi si chiama ? “.

Io avevo portato con me un quaderno con una biro, in verità dal secondo giorno dell’incontro con l’anziano signore avevo preso l’abitudine di portarli con me in una specie di borsello nero.

“ Questa piantina si chiama  “ Pervinca “alcuni la chiamano anche occhi di Maria Maddalena “  “ Pervinca, in che modo si usa ? “ . L’anziano fece una grande risata e poi divertito verso, di me disse : “ Caspita!! Sei peggio dei giornalisti, che notizia stai cercando ? “  “ Non cerco notizie e non sono un giornalista, vorrei comprendere come poter usare la Magia in modo corretto “.“ Ragazzo corri troppo in fretta. Se vuoi sul serio comprendere devi prima esplorare tutto il tuo corpo  con esercizi di sviluppo “. Mentre l’anziano parlava, si mise seduto su un grande masso. Io subito presi la parola “ sì, io conosco qualche esercizio di concentrazione. Però non sono mai riuscito nel ricevere un risultato “. L’anziano scuoteva  la testa di continuo “ Vedi la Magia non può essere pronta in una scatola per venir fuori ogni volta che noi desideriamo. La Magia bisogna coltivarla come un dolce, candido fiore con protezione”. Riportavo tutto sul quaderno cercando di non saltare alcun passaggio “ Vedi ragazzo non stai ascoltando “ . “ Si che ascolto! “ ripresi l’anziano con stupore “ Sei sicuro, io non direi. “ “ perché dite questo ? Sto scrivendo tutto ciò che dite… Quindi ascolto “ “ Appunto sei troppo concentrato nel trascrivere tutto ciò che io dico. Però non stai ascoltando il mio invito “ “ Invito? “ “ Vedi. Non ascolti! “ “ Mi scusi ma ancora non capisco “  L’anziano piano piano dopo aversi alzato dal grande masso “ Cercherò di essere più chiaro. Al nostro primo incontro ti avevo invitato nel costruire il tuo “ GRIMORIO “ Giusto? Ricordi? “ “ Sì. Ricordo “ “ Quindi dimmi come procede ? “  “ Se non entro in possesso di Rituali, Incantesimi non posso far nulla “ “ Quindi in realtà il tuo “ GRIMORIO “ non esiste! “ “ Sto mettendo in formazioni sul mio quaderno poi riporto in ordine sul “ GRIMORIO “ L’anziano sorrise e subito dopo “ Tu credi di recuperare da me il segreto per un buon “ GRIMORIO “? “ Pensavo di ricevere il vostro aiuto “. Una risata ancora più prolungata dell’anziano riempi di colpo l’ambiente “ capisco, capisco, tu, però devi ricevere l’aiuto da te stesso, la soluzione risiede in noi. Bisogna saperla cercare, portarla alla luce “ “ Che cosa devo fare? Non sto capendo più nulla! “  “ Io direi ragazzo di ripartire dal principio, cosa dici? “ “ Non capisco. Dal principio “ “ Si dal principio… Come ti chiami ? “ “ Io Mario “ “ Piacere io sono Giuseppe “ L’anziano mi tese la mano, in quel preciso momento compresi di aver sbagliato in qualcosa. Quel gesto era una seconda opportunità.

https://altosole.files.wordpress.com/2010/10/magikloxol.gif

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: